Bari Provincia: Incontro annuale dei Superiori, Economi e Presidenti di Enti

Nella sede della Provincia S. Annibale-ICS a Bari si sta svolgendo nei giorni 22 e 23 novembre, l’incontro annuale dei Superiori, Economi e Presidenti di Enti delle Comunità della Provincia. L'incontro si prefigge di affrontare alcuni temi di natura amministrativa che sono attualmente rilevanti. Fra di essi, in primo luogo, la relazione istituzionale, dal punto di vista canonico e civile, con gli Enti costituiti in alcune Case e l’istituto religioso. Sono presenti tutti i Superiori delle Case. L’incontro è stato introdotto dal Superiore Provinciale P. Giorgio Nalin che ha richiamato l’importanza di approfondire le diverse tematiche per compiere la missione della Congregazione. Di seguito si riporta il suo intervento.

 Saluto ed accoglienza

Insieme al Consiglio Provinciale sono lieto di accogliere e dare il benvenuto ai Superiori, agli Economi e ai Presidenti di Enti Civili presenti in Provincia.
Il nostro incontro, come è stato annunciato e si evidenzia dal programma, ha natura prevalentemente amministrativa e affronta alcuni temi giuridici e amministrativi appunto, che sono particolarmente urgenti oggi, data la complessità della gestione delle case e delle opere.
È evidente che nella conduzione e governo di una casa religiosa, soprattutto per i superiori, resta prioritaria l’attenzione, la guida, l’accompagnamento della comunità dei confratelli, l’animazione della comunione e della missione apostolica, il coordinamento delle attività pastorali presenti (C. 181) e per questo siamo soliti approntare una programmazione annuale come, credo, abbiate già fatto.
Ma non di minore importanza è l’amministrazione economica della casa religiosa i cui beni – come dicono le Costituzioni - “devono essere amministrati e impiegati con cura e fedeltà, come mezzi per promuovere il Regno di Dio, assicurare il sostentamento e la formazione dei Confratelli ed incrementare le opere apostoliche e caritative dell’Istituto, soprattutto in favore dei piccoli e dei poveri (C. 186).
Questo vale sempre e soprattutto oggi sia per una legislazione civile complessa e in continua evoluzione circa la gestione delle opere e degli immobili, per l’aumento del costo del personale e sia per la situazione globale delle Case che stanno accusando, da anni ormai, un andamento economico precario. L’accompagnamento solerte delle situazioni, l’aggiornamento continuo, la ricerca di soluzioni per il contenimento di spazi e costi, la consulenza di esperti qualificati e fidati risultano oggi essenziali per affrontare, seguire e risolvere questioni e problematiche amministrative.
La Provincia, nel suo ruolo specifico [di governo anche dell’amministrazione] e nella sussidiarietà, si è attivata, con l’assistenza e il supporto dell’Ufficio Tecnico Provinciale costituito in questi anni, per conoscere e monitorare le situazioni locali, per informare sugli adempimenti da compiere, per accompagnare, orientare e verificare le soluzioni per le diverse problematiche che si presentano. L’incontro di questi due giorni si pone in questa stessa prospettiva affrontando alcune questioni specifiche.
Vorrei solo evidenziare, per chiudere, che impegnarsi da parte dei responsabili in questo compito, mentre è segno di corretta, prudente e attenta amministrazione, è, nello stesso tempo, concreto esercizio del voto di povertà religiosa (da promuovere, difendere ed esprimere) che ci contraddistingue in quanto consacrati e che il Fondatore riconosce “come perla preziosissima, e come saldo fondamento, non solo della personale vocazione, ma dell’esistenza di tutto l’Istituto” (Quarta Dichiarazione).
SALUTO E RINGRAZIO già da ora i relatori p. Agostino Montan, canonista della congregazione dei Giuseppini del Murialdo, già docente di diritto canonico al Laterano e preside dell’Istituto di Pastorale della stessa università, l’Avv. Matteo Tarricone, l’ing. Vito De Francesco, il Dott. Francesco Cafarchia dell’UTP, il dott. Massimo Bruno, responsabile della Privacy a livello provinciale, e P. Gioacchino Chiapperini, Economo Generale.
Buon lavoro a tutti.

PROGRAMMA
22 novembre, mercoledì
15.00 P. Giorgio Nalin: Saluto
15.15 P. Santi Scibilia: Presentazione
15.30 P. Agostino Montan: Enti civili collegati ad un istituto di diritto pontificio, dal punto di vista canonico
17.00 Pausa caffè
17.20 Avv. Matteo Tarricone: Enti civili collegati ad un istituto di diritto pontificio, dal punto di vista civilistico
18.30 Dott. Massimo Bruno: Novità Legge sulla Privacy
19.45 Vespri
20.00 Cena
23 novembre, giovedì
09.00 Dott. Francesco Cafarchia: Tributi IMU e TARI nei nostri Istituti
10.00 Ing. Vito De Francesco: Situazione catastale nei nostri Istituti
11.00 Pausa caffè
11.30 P. Gioacchino Chiapperini: La regolarità del DURC
12.00 P. Santi Scibilia: Vademecum dell’Economo Ver. 3.0
12.30 Dibattito
13.15 Ora Media
13.30 Pranzo