Giornata Mondiale della Vita Consacrata

In tutta la Chiesa oggi 2 febbraio si celebra la XXII Giornata Mondiale della Vita Consacrata, "profondamente radicata negli esempi e negli insegnamenti di Cristo Signore, dono di Dio Padre alla sua Chiesa per mezzo dello Spirito. Con la professione dei consigli evangelici i tratti caratteristici di Gesù, vergine, povero ed obbediente, acquistano una tipica e permanente «visibilità» in mezzo al mondo, e lo sguardo dei fedeli è richiamato verso quel mistero del Regno di Dio che già opera nella storia, ma attende la sua piena attuazione nei cieli" (Giovanni Paolo II, Vita Consecrata, 1).

S. Annibale Maria Di Francia delinea così il mistero della vita consacrata a Dio: "La vocazione religiosa: vedi che grazia! Non a tutti è data! È segno di predestinazione. Do­po il santo battesimo è la grazia più grande, che Dio possa fare ad un’anima. Grazia per pu­ra sua bontà ! Avrebbe potuto chiamare altri; invece ha chiamato te. Quanti giovani al secolo, buoni, forse più buoni di te; ma il Signore non li ha chiamati ! Quanti qui vennero e non li vol­le! Il Signore ha preferito te". (Discorso, 25 aprile 1920).